Please, in order to use the application, enable script in your browser.

Indagini Termografiche-Geofoniche

N. Iscrizione all'albo

Data Iscrizione

0

Provincia

Agrigento (Sicilia)

Specializzazione

Termografia

Termocamera,Geofono,ril.ultrasuoni = VEDERE OLTRE


La diagnosi termografica aiuta a “vedere” la eventuale presenza di lesioni non ancora visibili ad occhio nudo, tutto ciò serve a prevenire ulteriori peggioramento delle condizioni attuali di un edificio ed avere la certezza di intervenire in tempo, con interventi mirati effettuati dalla Azienda "Systab" a cui ci si può rivolgere per ogni informazione.
https://www.facebook.com/systabconsolidamenti

https://www.youtube.com/watch?v=QtZkN3jLLNs&feature=youtu.be





Lo Studio opera nel campo della Termografia e Geofonia, in particolare nel settore dell' Edilizia utilizzando idonea strumentazione.

Dopo aver conseguito l'abilitazione come operatore Termografico di II° Livello ai sensi delle norme UNI EN ISO 9712/2012 (corso tenuto dall'Architetto Guido Roche) offre la propria consulenza con grande professionalità, rivolta ad una committenza tecnica, privata e pubblica, per maggiori dettagli clicca sui pulsanti posti a sinistra di questa pagina.




Via Abate Meli, 47
San Giovanni Gemini
Tel.0922/903652
Cell. 328/6736125

Ing.Francescolena@Gmail.com

Seguici anche su:

https://www.facebook.com/www.indaginitermografiche.perito.it/


Le applicazioni relative al settore edilizio consentono di individuare una serie di problematiche, tipo la presenza di: umidità, ponti termici, infiltrazione d’aria (serramenti), problemi connessi all'isolamento termico, infiltrazioni d’acqua sulle terrazze, pavimenti, tetti, tubazioni non isolate, ventilazione e riscaldamento,  riscaldamenti a pavimento, ventilazioni ecc.

Inoltre: evidenziare lacune nei quadri elettrici e nei componenti idraulici, piuttosto che analizzare le dispersioni termiche, individuare una tessitura muraria, lo stato degli intonaci o verificare lo stato di aderenza delle piastrelle.


Con il termine termografia si intende la visualizzazione e misurazione dell’energia termica emessa da un oggetto.

La termografia permette l’individuazione di anomalie nell'emissione dell'energia e quindi, a parità di emissività, di anomalie termiche.

La termografia ad infrarossi (IR) è una tecnica di indagine non distruttiva in grado di determinare le temperature di una superficie attraverso la misura della radiazione infrarossa emessa.
La mappa delle temperature viene visualizzata direttamente sullo schermo di una termocamera. Alla radianza (luminosità) di ogni pixel è associato il valore di temperatura corrispondente al punto del corpo esaminato.
Il termogramma, quindi, è una rappresentazione verosimile dell’oggetto indagato, dove si riconoscono proporzioni e forma.

Perché utilizzare una termocamera? Fino a qualche tempo fa si è utilizzato prevalentemente termometri ad infrarosso questa metodologia è affidabile ed utile per misurare singoli punti di temperatura ma, quando si devono rilevare aree o componenti di grandi dimensioni, i tempi aumentano ed è possibile lasciarsi sfuggire alcune aree. Con la termocamera è come se utilizzassimo contemporaneamente decine di migliaia di termometri ad infrarossi grazie alla risoluzione del sensore.

Per tali motivi la termografia ha quali principali vantaggi l’assoluta non invasività della prova con la possibilità di ripetere le misure nel tempo e verificare i mutamenti al cambiare delle condizioni. Ciò consente di limitare drasticamente il numero di saggi distruttivi e di individuare a campione con l’IRT (immagine infrarosso termico) i punti significativi per il saggio.

È possibile effettuare un rilievo termografico senza la necessità di utilizzare ponteggi o sistemi di elevazione con estrema rapidità di esecuzione delle prove. Ancora, l’analisi di vaste aree in poco tempo consente nessuna interruzione delle normali attività svolte all’interno dell’edificio (ad es. il ciclo produttivo di una fabbrica o di un impianto).

È importante poter individuare problematiche connesse all’edificio in modo semplice, rapido e accurato, utilizzando un termometro a contatto è facile non accorgersi di un problema critico in un edificio. L’utilizzo di una termocamera offre invece un quadro completo della situazione e la possibilità di realizzarne un rapporto diagnostico dettagliato.
Ciò consente al professionista di operare mediante ispezioni più facili da effettuare con la possibilità di individuare problemi non rilevabili normalmente tramite l’ispezione visiva, mediante l’identificazione di carenze senza distruggere la struttura e documentandone le criticità rilevate tramite la elaborazione di report specifici (metodo non distruttivo).